HomeArchivio NewsDELIBERA 22 FEB. 2011 - SITUZIONE SEDE DIST. DI ALCAMO

DELIBERA 22 FEB. 2011 - SITUZIONE SEDE DIST. DI ALCAMO

ESTRATTO DEL VERBALE DEL CONSIGLIO DEL 22 FEBBRAIO 2011

Il Consiglio, nella seduta del 22 febbraio 2011, dopo ampia ed approfondita discussione:

.- Sentiti il Presidente ed il Consigliere Segretario;

.- Vista la nota in data 17.02.2011 del Coordinatore degli Affari Penali della Sede Distaccata di Alcamo del Tribunale di Trapani;

.- Vista la nota ricevuta a mezzo fax, in data 22.02.2011, dall’Associazione Avvocati di Alcamo;

 

.- Ritenuto che rimane prerogativa esclusiva del Consiglio dell’Ordine ogni iniziativa atta alla salva-guardia dei diritti degli Avvocati iscritti negli Albi, come nascenti dai vigenti ordinamenti professionale e giudiziario; 

.- Preso atto delle lamentele/comunicazioni di alcuni iscritti sul ripetuto mancato rispetto dei protocolli di intesa sottoscritti tra l’Ordine degli Avvocati ed il Presidente del Tribunale di Trapani in materia di gestione delle udienze civili e penali;

.- Ritenuto che il mancato rispetto di tali protocolli di intesa e delle norme dell’ordinamento giudiziario proviene, maggiormente, dai GOT i quali, tra l’altro, omettono di rispettare le norme processuali civili e penali in materia di deposito di sentenze, ordinanze e provvedimenti in genere;

.- Ritenuto che la situazione in cui versa la Sede Distaccata di Alcamo impone una immediata risoluzione delle problematiche sollevate che rendono precaria l’attività giudiziaria in quel territorio;

.- Ritenuto che le iniziative del Comune di Alcamo non possono limitarsi ad interventi sull’immobile che attualmente ospita gli uffici della Sede Distaccata risultando necessario trovare ogni iniziativa atta a rendere efficiente l’esercizio della giustizia in quel territorio;

.- Ritenuto che, ove confermato il rientro agli uffici comunali di quattro unità operanti, fino al 31 dicembre 2010, presso la Sede Distaccata del Tribunale, è opportuno e necessario che tale personale venga reintegrato immediatamente ovvero sostituito;

.- Ritenuto che il paventato trasferimento di parte delle udienze penali dalla Sede Distaccata alla sede centrale del Tribunale appare in contrasto con le esigenze proprie dei cittadini e degli avvocati residenti ed operanti nei Comuni di Alcamo, Castellammare del Golfo e Segesta-Calatafimi;

.- Ritenuto, ancora, che tale prospettato trasferimento appare in contrasto con gli impegni assunti dal- la Presidenza del Tribunale per il completamento dell’organico del personale operante in Alcamo ma anche con la vigente normativa in materia di individuazione degli affari ( civili e penali ) di competenza della sede distaccata;

.- Ritenuto che il costante depotenziamento del servizio giustizia nel territorio in esame comporta macroscopici svantaggi per la collettività con un possibile incremento delle attività illegali; 

PQM

Dichiara lo stato di agitazione della categoria e si riserva ogni ulteriore iniziativa atta a salvaguardare i

diritti degli iscritti agli Albi di esercitare la professione forense nel pieno rispetto delle vigenti normati

ve e gli interessi dei cittadini residenti nel Circondario di Trapani di ottenere un “ efficiente servizio giustizia ” .

Invita tutti gli iscritti al puntuale rispetto dei protocolli di intesa sottoscritti con la Presidenza del Tribunale di Trapani in materia di corretta gestione delle udienze sia penali che civili.

Invita il Presidente del Tribunale a vigilare sul rispetto di quei protocolli di intesa sottoscritti dopo l’accettazione di tutti i Magistrati e diretti ad una più corretta gestione delle udienze, al fine di non mortificare l’attività di chi contribuisce, a diverso titolo, alla celebrazione dei processi.

Invita il Presidente del Tribunale ad intensificare il controllo sull’attività dei GOT in servizio presso il Tribunale di Trapani così garantendo il puntuale rispetto di tali protocolli di intesa ed assicurando il deposito dei loro provvedimenti nonché dello scioglimento delle riserve nel rispetto dei termini processuali.

Chiede che il Presidente del Tribunale ed il Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Trapani, per quanto di rispettiva competenza, procedano alla immediata convocazione di una conferenza di servizio con espresso invito alla partecipazione ai Sindaci dei Comuni di Alcamo, Castellammare del Golfo e Segesta-Calastafimi, al fine di verificare tutte le soluzioni atte a potenziare l’organico dei Magistrati del Tribunale di Trapani e del personale amministrativo della Sede Distaccata di Alcamo sì che il servizio giustizia nel circondario del Tribunale di Trapani sia sempre più efficiente e corrispon-dente alle effettive esigenze dei cittadini che vi risiedono.

Dà mandato al Presidente Avv. Alberto Sinatra, ove tale conferenza di servizio non venga espletata a breve termine, di convocare l’Assemblea degli iscritti al fine di discutere delle problematiche che atta-nagliano l’attività della Sede Distaccata di Alcamo e del Tribunale di Trapani e decidere, se del caso,  la immediata astensione degli avvocati da tutte le udienze.

Dà mandato al Consigliere Segretario di procedere alla pubblicazione della presente delibera sul sito web dell’Ordine ed alla comunicazione, a mezzo pec, a tutti gli iscritti.       

 IL CONSIGLIERE SEGRETARIO                    IL PRESIDENTE                 F.to Avv. Gaspare Asta                           F.to Avv. Alberto Sinatra

 

Su questo sito usiamo i cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. Continuando la navigazione sul sito, date il vostro consenso ad accettare i cookies.

Per saperne di più sui cookies che utilizziamo e come disabilitarli, vi invitiamo a visitare la pagina relativa alla nostra Cookie Policy.

Vi invitiamo inoltre a prendere visione della nostra Privacy Policy